Annamaria Cecconi
Drammaturgia del libretto d’opera

Dettagli

“Il dramma per musica deve far piangere, inorridire, morire cantando. ”
V. Bellini, 1834

“I versi del librettista non si rivolgono al pubblico; sono in realtà una lettera privata del librettista al compositore. ”
W. H. Auden, 1972

Annamaria Cecconi, laureata e perfezionata in Filosofia presso l’università di Padova, è stata docente di ruolo di Poesia per Musica e Drammaturgia Musicale nei Conservatori di Musica dal 1989 al 2019. La sua metodologia didattica adottata per lo studio dei libretti d’opera si è incentrata sulla padronanza da parte dell’allievo della drammaturgia e del contesto scenico del testo teatrale musicale, in direzione della performance della vicenda e del personaggio.
Nel corso degli anni, accanto all’impegno didattico, la docente ha parallelamente svolto ricerche in campo musicologico e della librettistica; i cui risultati sono stati presentati in convegni scientifici, tavole rotonde, congressi, conferenze, in Italia e all’estero, nonché oggetto di pubblicazione in riviste specialistiche e volumi.
Il filone storiografico di riferimento che ha scelto è quello degli studi culturali e di genere. Con tale metodologia ha approfondito principalmente la rappresentazione e costruzione del femminile e del maschile nel teatro musicale, il rapporto artistico tra attrici e cantanti, in particolare nel rivoluzionario passaggio tra ottocento e novecento. Da queste recenti ricerche è nato l’interesse per Gemma Bellincioni alla cui biografia sta lavorando.

Tra le sue pubblicazioni: Le emozioni della spettatrice d’opera. Brevi note su un dibattito tra femminismo, musicologia e Queer Theory in “Nuova civiltà delle macchine” 1-2,1998. Medea vs Orfeo. Alla ricerca di un mito della potenza della musica al femminile in AA.VV, Orfeo, il mito, la musica. Percorsi tra musicologia e antropologia musicale, Torino, Trauben 2002. Indizi plautini in ” The Rake’s Progress” di Auden e Stravinskij in Lecturae Plautinae Sarsinates, VI Casina, Quattro Venti 2003. Theorizing Gender, Culture and Music in “Women and Music” 9, 2005. Knives and Tears: Representations of Masculinity in Late Nineteenth Century Italian Opera in (a cura di) I. Biddle e K. Gibsen Masculinity and Western Musical Practice, Ashgate 2008.
Ha curato l’edizione italiana di Susan McClary Georges Bizet. Carmen, Rugginenti 2008. Baritoni egemoni e tenori soccombenti. L’opera lirica o il trionfo del patriarca. in S.Chemotti ( a cura di) La questione maschile, archetipi transizioni, metamorfosi Padova, Il Poligrafo 2015. Stage Sisters: Gemma Bellincioni’s Violetta and Eleonora Duse’s Margherita in “Women & Music” 19, 2005 Il tabarro: Maschilità in crisi nell’Italia fin de siècle in “Forum Italicum” 49,2015. Migrazioni di maschilità soccombenti: Don José nell’Africa sub-sahariana in Albert G. Carluccio G. Muggeo G. Pizzo A. (a cura di), Ciao maschio. Politiche di rappresentazione del corpo maschile nel Novecento, Rosenberg & Sellier, Torino 2019.